L’On. Ileana Argentin raccolse la nostra denuncia sulla normativa dell’AIFA che rende difficile la prescrizione medica del farmaco Xenazina senza un piano terapeutico e presentò una interrogazione parlamentare al Ministro Maurizio Sacconi il cui testo è inserito nelle pagine del nostro sito www.aichroma.com
Ileana la conosciamo personalmente e sappiamo quanto ha fatto e potrà fare per portare avanti i diritti dei disabili.
Ileana, si è Laureata in scienze politiche e giurisprudenza presso l’UNIVERSITÀ La Sapienza. Affetta da amiotrofia spinale, opera subito nell’associazionismo e nel volontariato e dopo una breve parentesi di lavoro nell’agenzia giornalistica ANSA, entra nella U.I.L.D.M.(Unione Italiana per la Lotta alla Distrofia Muscolare) di Roma. Ne diventa Presidente fino a che non decide di cimentarsi in un’esperienza politica e viene eletta al Consiglio Comunale. L’allora Sindaco di Roma Francesco Rutelli, la chiama a far parte del suo staff, diventa membro delle commissioni consiliari di Bilancio, Lavori Pubblici e delle Elette. Contemporaneamente, prosegue il suo impegno nell’associazionismo, che la porta a diventare Presidente dell’associazione Dynamic Air durante l’anno del Giubileo, Membro del Direttivo Nazionale della F.I.S.H. (Federazione Italiana Superamento Handicap), Membro della Consulta Cittadina Handicap e Presidente del C.O.E.S. Onlus. Il suo impegno si caratterizza nella battaglia per l’abbattimento delle barriere culturali e per il riconoscimento delle diversità come patrimonio sociale. In seguito, viene confermata come consigliere comunale, prima del Partito Democratico di Sinistra e poi nei Democratici di Sinistra. Il Sindaco Veltroni le conferisce la Delega, prima per le Politiche dell’Handicap e successivamente unisce alla prima Delega, quella per la Salute Mentale e la Legge 626. Viene eletta all’Assemblea Costituente nazionale del Partito Democratico, facendo parte del Comitato che ha redatto il Manifesto dei valori. Fonda l’Associazione Rete Sociale con lo scopo di apportare idee e proposte all’interno del Partito Democratico sui temi del sociale. Nelle elezioni politiche del 2008 è eletta Deputato della Repubblica e fa parte della XII Commissione permanente della Camera dei Deputati. Parallelamente alla sua attività politica, Ileana Argentin esordisce nel 2007 nella saggistica con “Che bel viso…peccato” edito da Donzelli Editore.
http://www.ileanaargentin.it/info/
Al nome di Ileana Argentin è legato quello di Marco Miccoli

MARCO MICCOLI: ecco cosa scrive di lui Enzo Foschi
“Ho deciso di sostenere convintamente Marco Miccoli per la sua storia ed il suo modo di intendere la politica. Marco nasce a ‘Trastevere’ comincia la sua attivita’ lavorativa tra le ‘rotative’ di una ditta tipografica, con turni massacranti Comincia a fare attivita’ sindacale in quel luogo, sulla Tiburtina, per migliorare le condizioni di lavoro dei lavoratori, prima nella sua azienda e poi in tutto il comparto. L’attivita’ sindacale continua assumendo ruoli sempre piu’ rilevanti anche per le sue grandi capacita’ nelle trattative sindacali con l’azienda. Nel frattempo comincia anche e la sua attivita’ politica , si iscrive al Circolo ds di Monteverde dove ci incontriamo. Ne diventa segretario conducendo battaglie importanti soprattutto sulle vicende riguardanti la questione ‘morale’ ed un approccio sano alla politica fatta di coinvolgimento e partecipazione. Lascia gli incarichi sindacali essendo da statuto incompatibili con quelli dell’attivita’ politica. Diviene responsabile lavoro ed in seguito responsabile organizzativo, rilanciando la ‘Festa de l’Unita’ di Caracalla come momento centrale di incontro e di confronto, ma anche di strumento di autofinaziamento di un ‘fare politica’ in maniera sana e trasparente. Le centinaia di persone che ogni anno vedete li’ portar salsicce o servire ai tavoli, volontariamente e dopo una giornata di lavoro, sono il frutto di una gestione di un partito che ha nel sangue una visione ‘alta’ e allo stesso tempo popolare della politica. Diviene in seguito segretario del Pd di Roma cercando sempre di premiare il merito e non la fedelta’ al capobastone di turno e di ridare al Pd quell’anima e quel ‘rigore’ che qualcuno voleva far perdere e che ora milita in maniera opportunistica e, non casuale in altri partiti. Insieme abbiamo condiviso battaglie e conquiste, a partire dalla vicenda Acea, nella quale Marco è stato sempre presente fisicamente e non solo fino al ritiro della delibera che avrebbe regalato l’acqua pubblica a qualche privato ben noto, al sostegno dell’occupazione del cinema Palazzo che ha di fatto impedito che quel luogo divenisse l’ennesimo centro di gioco d’azzardo e di slot machine in Citta’ col conseguente giro di affari per la malavita romana e di disvalore per i nostri ragazzi. Battaglie che ha pagato in vario modo, ma che non gli hanno impedito di continuare la sua attivita’ con la passione, la competenza e soprattutto l’umilta’ di sempre. Per tutti questi motivi lo sostengo e vi chiedo di sostenerlo, Per esempio è lo slogan che abbiamo voluto scegliere per lui. Credo che mai frase sia stata ‘plasmata’ meglio di questa per un candidato.Per conoscerlo meglio vai : http://miccoliperesempio.wordpress.com/

20121228-121717.jpg



Copyright: All rights of any text or trademarks mentioned in the article are reserved to their respective owners.

AICH ROMA ONLUS